Spettroradiometro_HD30.1

Spettroradiometro HD 30.1

  • L’HD 30.1 è uno strumento realizzato per l’analisi spettrale della luce nel campo visibile e ultravioletto.Lo strumento è stato progettato coniugando massima flessibilità di utilizzo, economicità e semplicità d’uso. È composto da due elementi collegati tra loro tramite cavo: il datalogger indicatore e i sensori di misura (campo spettrale da 220 a 780 nm).Il datalogger indicatore, con sistema operativo linux, si occupa dell’elaborazione e gestione dei dati. Ha un ampio display a colori touchscreen, che permette una facile esecuzione delle misure così come la loro visualizzazione e memorizzazione. Gli spettri e le grandezze derivate possono essere salvati sia sulla memoria interna (150MB) sia sulla memoria esterna (micro SD-card o chiavetta USB). Il formato di esportazione è compatibile con i più comuni programmi per l’analisi ed elaborazione dei dati. Oltre al salvataggio dei dati il software permette di salvare le immagini dei grafici.Le principali grandezze di interesse foto-radiometrico son calcolate direttamente dall’HD30.1 attraverso il software in dotazione.

Principali applicazioni

In campo illuminotecnico in questi ultimi anni si sta assistendo all’avvento dell’illuminazione a LED. I vantaggi dal punto di vista energetico rispetto ai sistemi tradizionali sono indubbi, anche se le prestazioni in termini di resa cromatica (CRI) non sono uniformi tra lotti di produzione diversi e possono variare da costruttore a costruttore. Con i luxmetri tradizionali è possibile verificare il solo livello di illuminamento ma non la qualità dell’illuminamento prodotto.

È pertanto necessario un controllo accurato delle caratteristiche colorimetriche delle caratteristiche colorimetriche delle sorgenti installate per valutare non solo la quantità ma anche la qualità.

In ambiente industriale un’alta resa cromatica riduce l’affaticamento della vista. In ambito museale, pubblicitario e cosmetico l’elevata resa cromatica è necessaria per valorizzare la qualità degli oggetti esposti.

Anche la luce ultravioletta viene utilizzata nei più differenti settori industriali e civili. Molto spesso non è sufficiente conoscere l’emissione totale delle sorgenti ma è di fondamentale importanza sapere come questa luce è distribuita nello spettro. Questo perché molti processi (sterilizzazione, polimerizzazione e altro) sono molto sensibili alla lunghezza d’onda della luce incidente e non soltanto alla sua intensità.

Vuoi maggiori informazioni?

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.