Centralina_microclima_HD_32.2_

Centralina Microclima HD 32.2

L’HD 32.2 – WBGT Index, è uno strumento per l’analisi dell’indice WBGT (Wet Bulb Glob Temperature: temperatura a bulbo umido e del globo-termometro) in presenza o assenza di irraggiamento solare.

Normative di riferimento:

  • ISO 7243: Ambienti caldi. Valutazione dello stress termico per l’uomo negli ambienti di lavoro, basata sull’indice WBGT (temperatura a bulbo umido e del globotermometro).
  • ISO 8996: Ergonomia dell’ambiente termico – Determinazione del metabolismo energetico.
  • ISO 7726: Ergonomics of the thermal environment – Instruments for measuring physical quantities.

Lo strumento è dotato di tre ingressi per sonde con modulo SICRAM: le sonde dispongono di un circuito elettronico che dialoga con lo strumento, nella loro memoria permanente sono conservati i dati di taratura del sensore. Tutte le sonde SICRAM possono essere inserite in uno qualunque degli ingressi: vengono riconosciute automaticamente all’accensione dello strumento. Le caratteristiche principali dello strumento sono:

  • Logging: acquisizione dei dati e memorizzazione all’interno dello strumento. Capacità di memoria: 64 sessioni di logging distinte, con la possibilità di impostare l’intervallo di acquisizione dei campioni. Si può impostare la durata della memorizzazione e, con la funzione auto-start, la data e l’ora di inizio e di fine memorizzazione.
  • L’unità di misura delle grandezze di temperatura visualizzate: °C, °F, °K.
  • La visualizzazione dei parametri statistici massimo, minimo, media.
  • Il trasferimento dei dati tramite le porte seriali RS232 o USB.

Come viene definito il comfort termico?

Come viene definito il comfort termico?

Il comfort termico viene definito dalla ASHRAE (American Society of Heating, Refrigerating and Air Conditioning Engineers INC) come una condizione di benessere psicofisico dell’individuo rispetto all’ambiente in cui vive e opera. La valutazione di tale stato soggettivo può essere oggettivata e quantificata mediante l’utilizzo di indici integrati che tengono conto sia dei parametri microclimatici ambientali (Ta, Tr, Va, RH), sia del dispendio energetico (dispendio metabolico MET) connesso all’attività lavorativa, sia della tipologia di abbigliamento (isolamento termico CLO) comunemente utilizzato.

Cos’è l’indice WBGT?

Il WBGT (Wet Bulb Globe Temperature – temperatura a bulbo umido e del globotermometro) è uno degli indici utilizzati per la determinazione dello stress termico a cui è soggetto un individuo in un ambiente caldo.

Rappresenta il valore, in relazione al dispendio metabolico associato ad una particolare attività lavorativa, oltre il quale il soggetto viene a trovarsi in una situazione di stress termico.

L’indice WBGT combina la misura della temperatura di bulbo umido a ventilazione naturale tnw con la temperatura di globotermometro tg e, in alcune situazioni, con la temperatura dell’aria ta.

Come si calcola?

La formula per il calcolo è la seguente:

  • all’interno di edifici e all’esterno di edifici in assenza di irraggiamento solare:

WBGTambienti chiusi = 0,7 tnw + 0,3 tg

  • all’esterno di edifici in presenza di irraggiamento solare:

WBGTambienti esterni = 0,7 tnw + 0,2 tg + 0,1 ta

dove: tnw = temperatura del bulbo umido a ventilazione naturale; tg= temperatura del globo termometro; ta= temperatura dell’aria.

I dati rilevati devono essere confrontati con i valori limite prescritti dalla norma; qualora vengano superati occorre:

  • ridurre direttamente lo stress termico sul posto di lavoro preso in esame;
  • procedere ad un’analisi dettagliata dello stress termico.

Come si calcola?

La formula per il calcolo è la seguente:

  • all’interno di edifici e all’esterno di edifici in assenza di irraggiamento solare:

WBGTambienti chiusi = 0,7 tnw + 0,3 tg

  • all’esterno di edifici in presenza di irraggiamento solare:

WBGTambienti esterni = 0,7 tnw + 0,2 tg + 0,1 ta

dove: tnw = temperatura del bulbo umido a ventilazione naturale; tg= temperatura del globo termometro; ta= temperatura dell’aria.

I dati rilevati devono essere confrontati con i valori limite prescritti dalla norma; qualora vengano superati occorre:

  • ridurre direttamente lo stress termico sul posto di lavoro preso in esame;

procedere ad un’analisi dettagliata dello stress termicosto testo.

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci senza impegno, saremo lieti di rispondere ad ogni vostra domanda